Qui comincia la nostra storia di amore! DESTINO (prima parte)

Ciao my loves! Buongiornissimo a tutti! Siamo a Dicembre e questa data è molto importante per tutti noi (penso che per tutti sia cosi)
Ho scelto Dicembre perché in questo meraviglioso mese festeggiamo il nostro anniversario! Wuiii cuoricini cuoricini …. Quindi ho deciso di aprire il mio cuore e farvi essere parte della mia vita cosí come voi mi avete condiviso la vostra!

Quindi ecco qua la prima parte della nostra storia d’amore!
Io la intitolo: ***DESTINO***

Perché effettivamente io non trovo nessun’altra spiegazione di come 2 persone di diversi continenti si siano incontrati. Come ben sapete io sono Messicana e Red (mio marito) è Italiano. E in un giorno qualunque in cui io mi trovavo su Myspace (un sito che oramai penso che non esista neanche più) cercando artisti emergenti, perché ormai mi ero stancata della solita musica commerciale e, attenzione, perché questo punto e cruciale, ho trovato la pagina di Red, ho visto la sua foto e il ragazzo che era lì mi sembrava un bellissimo ragazzo. Poi ho ascoltato la sua musica che mi ha colpita tanto quanto il ragazzo en sé!

Siccome mi trovavo a migliaia di chilometri, il coraggio l’ho trovato facilmente, quindi ho deciso di scrivergli, perché no? Alla fine cosa potevo perdere? La cosa più tragica che poteva succedere è che mi ignorasse. Quindi ho detto vai Vania scrivi a questo ragazzo e siii! l’ho fatto! Gli ho scritto, e prima di tutto gli ho detto che mi piaceva la sua musica e che sarebbe stato bello cominciare una bella amicizia a distanza, perché alla fine lui mi poteva raccontare come era la vita in Italia ed io potevo fare lo stesso dalla mia parte, ma la cosa più strana è che io non sapevo assolutamente niente di Italiano e lui solo 2 parole di spagnolo! E si care mie! Quindi tante volte ci siamo rivolte a San google traduttore!

Tornando al discorso di prima, gli ho scritto e la mia sorpresa fu che il giorno successivo lui mi aveva già risposto e se aveste visto la mia faccia era cosa più meno cosi 
Una cosa che vi volevo far notare è che le ore di differenza sono 7, quindi quando mi sono alzata c’era già la sua risposta!
Chiaramente ero molto emozionata perché quel bel ragazzo mi aveva risposto. Subito gli ho risposto e così abbiamo continuato a scriverci a vicenda per più o meno 4 giorni, ed ecco qua, la cosa già stava prendendo forma hahaha.

In quel periodo avevo già finito i miei studi di Università dovevo solo lavorare sulla mia laurea che non era per niente facile! Quindi ero un po’ impegnata con la mia vita di studente e non vedevo l’ora di finire, ma allo stesso tempo lavoravo e cera lui che mi piaceva da morire!
Quindi dopo questi messaggi, abbiamo deciso di parlare direttamente su skype! E wiii le farfalle nello stomaco non potevano mancare! Gesù io morivo di emozione, quindi ci siamo messi d’accordo per vederci in una video chiamata e in tutto il giorno non trovavo pace hahaha. Morivo della agitazione! Ma ecco che era arrivata l’ora dell’incontro…

Ho corso per arrivare a casa a quell’ora e finalmente ho acceso il pc e lui era già li che mi aspettava. Ed ecco il nostro primo incontro del quale ricordo che lui parlava in modo molto spiritoso, perché parlare lo spagnolo con l’accento diverso era da morire delle rissate, ma cmq a me piaceva questo accento bellissimo hahaha. Mi ero già innamorata hahaha Insomma, abbiamo parlato tutta la sera o per lo meno cercavamo di carpire quello che dicevamo… poi ci siamo dati un altro appuntamento al giorno successivo e io non c’e la facevo più perché lui mi piaceva, ma lui non mi diceva se io gli piacevo. Quindi ho deciso di prenderei io in mano le redini della situazione: glielo dovevo dire che lui mi piaceva!
Avevo già deciso! Glielo dirò questa sera che ci vediamo. Quindi, arrivato il nostro terzo appuntamento su skype, io ero decisa, non me ne importava se lui mi diceva che non gli piacevo, ma almeno saprò la verità e cosa aspettarmi da questa situazione, perché alla fine se non gli piacevo sarebbe successo niente, ma era meglio saperlo.

Quindi dopo aver detto “Hola come stai bla bla bla”, a metà della conversazione gliel’ho detto chiaramente: gli ho detto “ma sai una cosa? Tu mi piaci! E lui è rimasto zitto (mamma mia pensavo dentro di me “e dai mi puoi dire di no e non c’è nessun problema, ma non rimanere zitto!!”) Dopo un po’ di secondi ha aperto bocca e mi dice…

Vabbè, il resto ve lo racconto la prossima volta che ora mi si è fatto un po’ tardi.
Ci vediamo tra qualche giorno!! Besos, besos!